Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
un po 'geeky  un po 'geeky

Caso 10

Orgoglio

(Sorry, this page has not been translated by the translator you selected.)

Dopo un controllo superficiale, il maestro Java decretò che ogni monaco nel clan Orma D'Elefante, da quel momento in poi, dovesse pescarsi il pesce, raccogliere il proprio riso, cucirsi i propri abiti, e aggiustare le proprie scarpe.

Nel giro di un mese, i monaci erano seminudi e gravemente malnutriti. Le scadenze cominciarono a slittare. L'abate implorò il maestro Java di riconsiderare la sua decisione.

"Molto bene" disse il maestro Java. "Ogni giovedi, brucino i loro abiti e le scarpe, e gettino il riso e il pesce nel fiume."

L'abate chiese quale trasgressione avesse commesso il suo clan per meritare una tale punizione.

"Punizione?" Disse il maestro Java. "Io intendevo premiare. Non vogliono forse, i monaci del clan Orma D'Elefante, gustarsi la loro indipendenza e autosufficienza? Il loro codice mi dice questo:

"Ognuno ha sostanzialmente codificato gli stessi Data Access Objects e Value Objects come i suoi vicini. Ognuno ha realizzato i suoi programmi di utilità per le stringhe e i parser dei file di configurazione. Ognuno si è preso la briga di progettare, implementare, integrare, verificare, correggere, modificare, ed estendere ciò che egli avrebbe potuto, semplicemente, chiedere a uno dei suoi fratelli."

"Devo dedurne incompetenza? Se così fosse, ogni monaco del clan Orma D'Elefante deve essere cacciato dal monastero."

"Devo dedurne ignoranza volontaria? Se così fosse, la tradizione esige che essi siano accecati con le ortiche, per poi essere scacciati."

"Devo dedurne disprezzo per la preziosità del tempo? Se così fosse, i sotterranei attendono ..."

"Ma no", concluse il maestro Java. "Ne deduco orgoglio, invece; l'orgoglio che ognuno di loro ha pensando che il proprio codice sia superiore a quello dei suoi fratelli. L'orgoglio è uno dei Quattro Semi Della Grandezza, e deve essere incoraggiato. Lasciate che il clan Orma D'Elefante affini le proprie competenze con cesoie e lance, con aghi e falci, fino a che ogni monaco possa essere ugualmente orgoglioso dei propri abiti raffinati e dell'abbondanza della propria mensa!"

"Ci sarà poco tempo per la codifica", osservò l'abate. "E l'Imperatore è piuttosto rigoroso nella sua, letterale, interpretazione del significato di scadenza."

Il maestro annuì. "Il mercante in rovina conosce solo i morsi della perdita. Il vecchio eremita esalta, invece, le virtù dell'austerità, e non cambierà il suo stato. Non sono forse entrambi lo stesso uomo, separati solo da un divario di anni?"

Così il clan Orma D'Elefante corresse il codice e risparmiò doppiamente.

Topics...  reuse, pride