Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
estremamente geeky  estremamente geeky

Caso 148

Sottile arte

(Sorry, this page has not been translated by the translator you selected.)

Quando questa storia giunse alle orecchie della curiosa monaca Satou, questa cercò il maestro Bawan.

Satou disse: “Il mio maestro ha parlato della Sottile Arte del Caching, che tutti gli sviluppatori del Tempio dovrebbero studiare. Qual è questa sottile arte?”

Bawan rispose: “Mille arance fresche in un mercato lontano; tre stantie nella ciotola sul mio tavolo. Con quali dovrei fare colazione questo mese?”

Satou ci rifletté e disse: “Quando l’amarezza del frutto eccede quella del viaggio, ci avviamo con la moneta in mano.”

Bawan rispose: “Mio fratello tiene dell’uva passa nella sua ciotola; mia sorella vi tiene del pesce crudo. Quanto spesso dovremmo andare al mercato? Con quante ciotole, e a che ora del giorno?”

Satou disse: “Sono domande così semplici, eppure per rispondere devo chiedere di più.”

Bawan rispose: “E io potrei rispondere a ciascuna delle tue domande con una delle mie.”

Satou disse: “È forse questa complessità che rende il caching una Sottile Arte?”

Bawan scosse la testa. “La complessità la rende solo un’arte. È l’apparente semplicità a renderla sottile. Com’è facile dichiarare una hashtable statica, eppure com’è pericoloso! La prima sfida in una Sottile Arte è riconoscere in primo luogo la sua esistenza.”