Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
(Sorry, this page has not been translated by the translator you selected.)

Tre sorelle che venivano da una famiglia povera chiesero all’abate del Clan della Scimmia Ridente di essere ammesse nel Tempio come sviluppatrici.

“Non posso assumere nessuna di voi” disse l’abate dopo aver guardato i loro curricula. “Non avete l’esperienza necessaria.”

“Ma è la stessa cosa ovunque andiamo!” protestò una delle sorelle. Come facciamo ad acquisire esperienza se ci viene rifiutato l’ingresso in qualunque posto che offra esperienza semplicemente perché manchiamo di esperienza?”

Il maestro Kaimu capitava di lì per caso e sentì. Disse alle ragazze: “Il desiderio è la causa di tutte le sofferenze. Se non potete fare ciò che desiderate, allora fate ciò che dovete, così che nel vostro tempo libero possiate fare quello che veramente amate.”

Il maestro quindi se ne andò, ma le ragazze non erano confortate.

- - -

Diversi mesi più tardi il maestro incontrò le stesse tre sorelle che condividevano un’umile pasto nel villaggio. Gli chiese come stessero.

La prima disse: “Di giorno faccio la carpentiera per pagare le bollette, e di notte realizzo sculture per divertirmi.”

La seconda disse: “Di giorno vendo pesce per pagare le bollette, e di notte danzo per divertirmi.”

La terza disse: “Di giorno riparo indumenti per pagare le bollette, e di notte creò piccole applicazioni per divertirmi.”

Kaimu tornò dall’abate e, dicendogli quello che era successo, disse: “Ammetti la terza sorella nel tuo clan, giacché possiede quello che cerchiamo.”

L’abate chiese: “Non dovremmo consigliare alle sorelle più anziane di seguire il suo esempio, così che possano acquistare esperienza ed essere ammesse come lei?”

“Null” disse Kaimu. “Come possiamo consigliargli ‘cosa amare veramente’?”