Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title

Per tre giorni e tre notti il maestro Java non uscì dalla sua cella. Il quarto giorno i monaci del tempio inviarono un novizio per avere sue notizie.

Il novizio trovò il maestro in contemplazione di un digramma di flusso sulla sua lavagna. Il novizio riconobbe in esso un componente minore di un vasto sistema di cui i monaci avevano l’appalto per la manutenzione. Educatamente, il novizio chiese al maestro su cosa stesse lavorando.

Il maestro rispose: “C’è un difetto e sto valutando il modo migliore per eliminarlo.”

Il novizio replicò: “Tu hai spesso predicato l’importanza di stabilire le priorità. Come puoi essere così ossessionato da qualcosa di così piccolo e poco importante?”

Senza dire una parola, il maestro alzò il bastone e lo abbatté con forza sul nudo piede sinistro del novizio, rompendogli il dito mignolo. Il novizio, gridando di dolore, uscì barcollando dalla cella. In quel momento il novizio raggiunse l’illuminazione.

Topics...  perfection