Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
un po 'geeky  un po 'geeky

Caso 67

Grasso

(Sorry, this page has not been translated by the translator you selected.)

Il lunedì, l'ultimo abate rimanente del Clan del Ragno chiamò la maestra Java Suku nel proprio ufficio.

“Siete molto indietro sul programma,” disse l’abate, aprendo un ventaglio decorato. “Vi aiuterò a stabilire le priorità. Gli analisti mi dicono che lo scopo principale della vostra applicazione è realizzare grafici di dati storici. Dunque, ordina a tutti gli sviluppatori di cessare le proprie attività e completare il modulo per la generazione dei grafici.”

“Come l’abate comanda,” disse Suku. Si inchinò e uscì.

- - -

Il martedì, l’abate chiamò Suku nel proprio ufficio.

“Ho parlato con il cliente,” disse l’abate, limando le sue lunghe unghie. “Possono fare a meno dei grafici nella prima versione, a patto che possiamo esportare i dati in formato tabulare. Ordina a tutti gli sviluppatori di cessare le proprie attività e completare il modulo per l’esportazione dei dati.”

“Come l’abate comanda,” disse Suku. Si inchinò e uscì.

- - -

Il mercoledì, l’abate chiamò Suku nel proprio ufficio.

“Ho parlato con il dipartimento vendite,” disse l’abate, passando attentamente un ago in un telaio da ricamo. “Hanno molti potenziali clienti che sarebbero nostri se offrissimo la visualizzazione geografica nella prima versione. Ordina a tutti gli sviluppatori di cessare le proprie attività e completare il modulo per la generazione delle mappe.”

“Come l’abate comanda,” disse Suku. Si inchinò e uscì.

- - -

Il giovedì e il venerdì, l’abate chiamò Suku nel proprio ufficio.

Le cose andarono come nei giorni precedenti.

- - -

Il sabato, l’abate chiamò Suku nel proprio ufficio.

“Avete fatto pochissimi progressi questa settimana,” disse l’abate, passando un minuscolo rastrello in un giardino di sabbia in miniatura sulla sua scrivania. “Spiega.”

“Come l’abate comanda,” disse Suku. Con un movimento del bastone colpì l’abate sulla nuca, facendolo cadere incosciente sulla sua scrivania in una nuvola di sabbia bianca.

- - -

La domenica, la Badessa di Tutti i Clan e gli Interessi chiamò Suku nel proprio ufficio.

“L’abate del tuo clan desidera che cancelli il vostro incontro mattutino,” disse la Badessa, “giacché sembra che sia caduto nel nostro pozzo più profondo e non ne possa uscire.”

“Non ci sono robusti pioli di ferro piantati nelle pareti?” chiese Suku.

“Pare che siano stati attentamente oliati,” disse la Badessa, aggrottando le sopracciglia. “Così come il secchio. E gli stessi muri di pietra. L’abate si è arrampicato per molte miglia stamattina ma, tristemente, è sempre alla stessa altezza di dieci piedi. Ordina a tutti i tuoi sviluppatori di cessare le proprie attività e osservare il suo progresso. Credo che lo troveranno estremamente edificante.”

“Come la badessa comanda,” disse Suku. Si inchinò e uscì.

Topics...  management