Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
un po 'geeky  un po 'geeky

Caso 9

Infiniti

Due monaci del Clan Del Ragno stavano discutendo se la nuova routine di convalida dell’input fosse bloccata in un ciclo infinito.

“Da quanto tempo gira?” Chiese l’abate.

“Da non più di trenta minuti”, disse un monaco magro e pallido.

“Sì, certamente non meno” disse un monaco scuro e grasso.

“E voi non avete fatto nulla per tutto questo tempo, tranne che attendere la fine?” Chiese l’abate.

I monaci chinarono la testa per la vergogna.

L’abate segnalò questo al maestro Java, che annuì. “Quale dei due è convinto che il ciclo non sia infinito?”

“Quello pallido e magro,” rispose l’abate.

“Allora dategli un otre di vino, perché egli è saggio. Nessun ciclo può essere davvero infinito. Un giorno la corrente s’interromperà, il server si arrugginirà, il tempio crollerà, e il sole inghiottirà la terra. “

L’abate domandò “Che ne facciamo del monaco grasso e scuro, il quale è convinto che il ciclo sia infinito?”

“Dategli due otri di vino, perché è più saggio. Per l’utente in attesa di risposta dal suo browser, dieci secondi sono un’agonia, un minuto è un eone, e, ogni secondo in più, è effettivamente un’eternità. Quando la tigre afferra l’antilope, l’antilope non si chiede se le sue carni sono state dilaniate da otto artigli, oppure da un milione.”

Topics...  philosophy, infinity, loops