Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
moderatamente geeky  moderatamente geeky

Caso 129

Come una pietra che rotola

(Sorry, this page has not been translated by the translator you selected.)

Persino nel migliore dei giorni trattare col monaco Wangohan sarebbe stato come ingurgitare dell’aceto vecchio, ma il lungo e tetro inverno l’aveva reso ancora più scontroso. A molti andava il suo sdegno, ma nessuno era disprezzato quanto Landhwa:

“La sua pigrizia non è un segreto” si lamentò Wangohan con un povero novizio (che capì troppo tardi come mai le sedie vicino a Wangohan fossero sempre vuote) nell’ora del pasto, “eppure non riceve correzione dai suoi maestri. Egli presenta l’illusione di essere produttivo ma in realtà sta lavorando ai suoi progetti personali. Gli ho chiesto di implementare una dozzina di semplici DAO; ha rifiutato perché il lavoro era troppo noioso, quindi perso una settimana per sviluppare un generatore di codice DAO che lo facesse al posto suo.”

Quando il gong invitò i monaci a tornare ai loro cubicoli, un monaco anziano prese da parte il novizio.

“Quale impressione hai avuto del nostro fratello Wangohan?” chiese il monaco con un largo sorriso. “Certamente hai qualcosa da dire su di lui, a meno che non ti abbia troppo rintronato.”

Il novizio rifletté un istante.

“Wangohan ha lo spirito del mulo: dedicato e laborioso” disse il novizio. “Mi fiderei di lui per portare diecimila pietre dalla valle al tempio.”

“Alta considerazione” disse il monaco anziano.

“Dici?” chiese il novizio. “Il suo rivale Landhwa prima costruirebbe una carriola.”