Many thanks to Hanzík for the Czech translations!

tcc-case-title
moderatamente geeky  moderatamente geeky

Caso 37

Simulazione

Il nuovo sito di elaborazione ordini del Clan Del Ragno si comportava bene sul campo, ma l’ambiente di sviluppo era così instabile che il clan non era in grado di testare le modifiche per più di un paio d’ore al giorno. Una scadenza si avvicinava rapidamente. I monaci si sarebbero strappati i capelli se non fossero già stati tosati per prevenire una tale, indecorosa, vista.

“È perché il Clan Scimmia Ridente continua a spegnere i loro server di sviluppo!” denunciò il monaco capo del clan Ragno ad uno dei sacerdoti. “Senza questi servizi il nostro codice non può chiedere le preferenze dell’utente o il contenuto dei carrello degli acquisti!”

“I nostri riavvii sono necessari”, disse il capo del clan Scimmia Ridente. “Dobbiamo distribuire il codice, continuamente, anche tutto il giorno. Forse il Clan Ragno potrebbe simulare i servizi di cui ha bisogno. I dati sarebbero falsi, ma le interruzioni non gli darebbero così tanti problemi. “

“Inaccettabile!”, disse il capo Clan Del Ragno. “Vorreste farci fare degli sforzi per produrre un misero surrogato, solo per eludere le vostre colpe!” Si voltò verso il sacerdote. “Quando il sole tramonta o si nasconde dietro una nuvola, il nostro scriba non resta inattivo come i suoi antichi predecessori, in quanto la sua lampada alogena brucia giorno e notte. I servizi di Scimmia Ridente dovrebbero seguire questo esempio ed essere più affidabili come l’elettricità che alimenta quella lampada!”

Il capo del clan Scimmia Ridente meditò su questo.

A tarda notte il capo del Clan Del Ragno venne svegliato da un leggero bussare alla sua porta. Si mise addosso i suoi abiti e invitò il visitatore ad entrare.

“Su richiesta di Scimmia Ridente, porto un piccolo regalo dalle mie stanze”, sussurrò la voce di un vecchio. Altri non era che lo scriba del tempio, che mise una candela accesa sul tavolo. “A volte penso che sia necessaria quando ci sono temporali.”